Cerimonia di sepoltura

Preventivo Online

Scegli i servizi che preferisci comodamente da casa e ottieni subito un'indicazione dei costi. Passa in showroom per finalizzare i dettagli e avere una consulenza personalizzata a partire dal preventivo.

Cerimonie di sepoltura

A seguito alla scelta del rito con cui celebrare il tributo alla persona scomparsa, immediatamente si profila la definizione di quella che sarà la tipologia di sepoltura richiesta. Le possibilità che si possono evidenziare tra quelle più diffuse sono: l’inumazione, la tumulazione e la cremazione.

Qualunque sia la vostra scelta, il nostro staff vi accompagnerà in tutte le fasi pratiche e burocratiche della cerimonia di sepoltura.

Scelta bara
Scelta lapide o cippo
Allestimento loculi
Scelta urna
Dispersione delle ceneri

Come funziona

Le tipologie di sepoltura sono principalmente tre:

Inumazione

Interramento del solo cofano funebre di legno contenente le spoglie del defunto.
Il Comune delibera le disposizioni con le quali si eseguirà lo scavo e gli eventuali diritti erariali. Successivamente alla sepoltura si può approntare una lapide o cippo, riportante i dati anagrafici e corredato da eventuali simboli legati ai riferimenti religiosi, nonché della riproduzione in ceramica della foto scelta dalla famiglia.

 

Tumulazione

Seppellimento della cassa di legno contenente la controcassa in zinco ermeticamente saldata, mediante la chiusura in muratura dentro appositi manufatti, posti all’interno dei cimiteri, in concessione dal Comune.
La lapide comunemente è già fornita in corredo per mantenere così un’uniformità estetica, che andrà preservata anche nell’allestimento personale.

Cremazione

Per la cremazione si utilizza un cofano di legno dolce, semplice e con ornamenti essenziali. Solitamente il rito funebre si officia prima della cremazione e se le ceneri sono deposte in cimitero, vi è un semplice congedo da parte degli intimi.
Un’urna semplice è compresa nel servizio dei crematori ma si può scegliere urne dedicate e realizzate in differenti materiali, come legno anche intarsiato, vetro, ceramica, bronzo e versioni biodegradabili per la dispersione in natura.

 

Domande frequenti

Cosa Fare Se

Decesso in casa

Contattaci telefonicamente al momento del decesso indicando luogo del decesso, indirizzo e recapito telefonico. Il nostro personale ti raggiungerà in tempi brevi per la vestizione della salma.
Insieme, pensiamo a tutta l’organizzazione del funerale prendendoci carico delle pratiche inerenti al trasporto e al seppellimento.

Decesso in casa di riposo

Nel caso di decesso in casa di riposo o in ospedale, bisogna portare presso i nostri uffici una delega di autorizzazione firmata da un parente, documenti di identità e codice fiscale del defunto.
La salma viene trasferita presso la camera mortuaria all’interno della struttura e solo dopo il periodo di osservazione può essere affidata a noi.
Penseremo noi a tutto l’iter necessario all’espletamento del funerale, tenendovi informati.
Se decidete di spostare la salma presso la vostra abitazione per la veglia funebre, ci occuperemo del trasporto e della burocrazia.

Decesso in luogo pubblico

In caso di decesso in luogo pubblico, la salma può essere spostata solo con il consenso del magistrato.
Solo dopo il rilascio del nulla osta da parte delle autorità competenti, si può procedere al trasferimento della salma in luogo privato o presso la camera mortuaria dell’ospedale. Una volta completato lo spostamento, si può iniziare a espletare tutte le pratiche per l’organizzazione del funerale.

Decesso all'estero

Quando il decesso avviene all’estero, la circostanza potrebbe richiedere il coinvolgimento di Consolati, Ambasciate o Prefetture. In base al Paese in cui è avvenuto il decesso, sarà necessario seguire una procedura specifica. Contattaci per sapere tutte le specifiche del caso. Seguiremo al vostro fianco tutte le azioni da fare per gestire il rimpatrio del Vostro caro e per organizzare il rito funebre.

Informazioni

A chi si chiede la concessione dei loculi?

La concessione viene richiesta al Comune. Chi ne fa richiesta – in alcuni Comuni anche senza una necessità contingente – deve però corrispondere a precisi riferimenti, che possono anche variare da Comune a Comune, quali ad esempio la nascita o la residenza nel medesimo Comune concessionario.

Quanto dura la concessione dei loculi?

Mediamente il periodo delle attuali concessioni di loculi è intorno ai quarant’anni che sono prorogabili, secondo necessità, a volte anche in caso di un ulteriore utilizzo, sempre da verificarsi secondo normativa locale.

È possibile edificare tombe di famiglia?

E’ possibile su concessione comunale riguardo ai riferimenti di costruzione.
Tali cappelle possono essere rifinite in maniera personale riguardo alla disposizione interna e nei materiali di complemento.